Privati del più comune ed efficace modo per svegliarsi prima della lezione mattutina di matematica, Alcune classi In autonomia hanno sfruttato una falla nel sistema per portare illegalmente all’interno dell’istituto delle macchinette per produrre la “droga” maggiormente Utilizzata dai ragazzi: la caffeina. 

Macchinetta del caffè

I rappresentanti di classe hanno riscosso il “pizzo” dai loro compagni per potersi rifornire settimanalmente delle sostanze a loro necessarie per proseguirne il consumo. Il Traffico illecito sembrava farsi strada senza destare alcun sospetto. Dopo poche settimane, però, i ragazzi sono stati infamati da una fonte anonima: le autorità hanno fatto irruzione all’interno delle classi minacciando provvedimenti per tutti coloro che avrebbero nuovamente fatto circolare prodotti provenienti dal mercato nero nell’Istituto. Gli “spacciatori”, inizialmente decisi a non arrendersi, si sono trovati costretti a liberarsi di tutte le tracce rimaste di caffeina nelle aule. Ora si temono le conseguenze: volti scavati, irascibilità e sonnolenza sono solo alcuni dei sintomi causati dall’astinenza da questa potente sostanza.

È stata formata una task force incaricata di individuare il colpevole della soffiata ai piani alti. 

Riteniamo necessaria una soluzione definitiva contro l’effetto soporifero delle lezioni mattutine. Per questo chiediamo il vostro aiuto, chiunque abbia idee valide può scriverle cliccando qui

In un modo o nell’altro verrete a sapere come si evolverà il conflitto, o perché scriveremo un altro articolo da vittoriosi o perché verremo arrestati.

 

 

Hits: 308