Succede a scuola

L’arte del dibattito

In questa fredda settimana di gennaio al Bertacchi,  oltre ai corsi di consolidamento c’è stata una grande varietà di corsi di approfondimento.  I corsi erano di tutti i tipi  e quello di cui voglio parlarvi  è “L’arte del dibattito”.

In questa fredda settimana di gennaio al Bertacchi, oltre ai corsi di consolidamento nelle diverse materie di studio c’è stata la possibilità di scegliere tra una grande varietà di corsi di approfondimento. Il corso di cui voglio parlarvi è “L’arte del dibattito”.

Questa attività serve molto per migliorare il proprio modo di parlare e ti aiuta ad imparare l’uso di alcuni trucchi per riuscire a coinvolgere le persone e mantenerle attente al tuo discorso. Il “debate” ha delle regole precise: è una sfida, ci sono due squadre a cui viene dato un argomento e i giudici assegnano la posizione pro o contro alle squadre partecipanti, a prescindere dal pensiero di ciascun concorrente.

Le squadre hanno poco tempo per trovare tutte le argomentazioni e per costruire un discorso che regga e che sia convincente: un regola in particolare che mi ha colpito è stata quella che dice che durante una parte del discorso dell’avversario si possano fare domande. Le domande servono a cercare di mettere in difficoltà l’avversario per fare crollare tutto il suo discorso!

Questo corso serve molto per miglorare il proprio  modo di parlare , e aiuta ad imparere  l’uso   mi alcuni trucchi per  riuscire  a coinvolgere le persone e mantenerle attente al  tuo discorso. Inoltre  in questo corso vengono anche spiegate  le regole  del debeat:, questo gioco , è una sfida , ci sono due squadre   a cui viene dato un argomento  e gli vengono dette se devono essere pro o contro a prescindere dal loro  pensiero.

 In seguito avranno poco tempo per   trovare  tutte le argomentazioni   e per costruire un discorso che regga  e che sia convincete . inoltre un regola in particolare mi ha colpito è  stata  quella che dice che durante  una parte del discorso  dell’avversario si possano fare domande. Le  domande servono a cercare di mettere  al muro l’avversario e di fare crollare  tutto il suo discorso.

Alessio Orlando

Hits: 29