Attività di classe Sport Succede a scuola

Bertacchi in pista

Ezio Gianola, ex pilota di moto GP, il giorno 24 Ottobre ci ha raccontato la sua storia in un incontro organizzato dalla nostra scuola. 

Durante l’incontro, ci ha parlato di come è iniziata la sua carriera e le motivazioni che lo hanno spinto a credere in sé stesso. 

La sua carriera ebbe inizio negli anni ’80 in seguito alla morte del suo amico Orlando Macchi durante il collaudo di una moto da corsa. Le prime gare le corse abusivamente per le strade di Abbadia e Mandello con i suoi amici, e per i primi anni nascose tutto alla sua famiglia. 

Vedendo i risultati ottenuti decise di continuare nonostante i pericoli che stava correndo cominciando a gareggiare contro altri atleti internazionali.

“Per diventare piloti bisogna essere pazzi, ma con la testa.”

Ezio, nonostante abbia subito un grave incidente, non si è dato per vinto e ha continuato ad inseguire il suo sogno. Durante l’incontro ci ha mostrato il casco dell’incidente che era composto da materiali scadenti e non abbastanza resistenti. Invece oggi i caschi sono prodotti con materiali resistenti, leggeri e soprattutto testati per le corse.

Il caso che Ezio Gianola aveva al momento dell’incidente.

Uno dei messaggi più importanti che ci ha trasmesso è che nella vita è sempre una questione di volontà e che è già tutto dentro di noi ma soprattutto che ci volgono: Capo, Cuore e Coraggio.

Inoltre abbiamo assistito alla visione di un filmato che raccoglie tutte le sue vittorie e non solo.

Stefania Caporaso e Carlotta Frigerio

Al termine dell’incontro Ezio ha fatto due chiacchiere con un gruppo di studenti.



Hits: 21