Interviste

Intervista a Nicholas Pisano

  • Nome e cognome

Nicholas Pisano

  • Anno di nascita?

15 dicembre 1999

  • Indirizzo e classe

3^ BOPT (regionale)

  • Quando hai deciso di candidarti? Perché?

Ho deciso di candidarmi ad inizio anno dopo due anni di “nullafacenza”. Ho deciso di impegnarmi al massimo e mettermi alla prova, facendo nuove esperienze come candidarmi rappresentante d’istituto.

  • Perché ti senti adatto a questo ruolo?

Mi sento adatto a questo ruolo perché non ho problemi a relazionarmi con gli altri e penso di avere buone idee e di saperle sviluppare.

  • Ti aspettavi di essere eletto?

Si, perché pensavo che essere un ragazzo fosse un punto a mio favore e perché sono abbastanza conosciuto a scuola.

  • Come la tua elezione potrà migliorare la vita all’interno della scuola? 

Per rendere più serena la vita scolastica cercherò nei limiti del possibile di equilibrare la didattica e lo studio con momenti di svago che siano però costruttivi per gli studenti. 

  • Quanto tempo pensi di dedicare a questo ruolo?

Dedicherò il tempo necessario che mi permetterà di svolgere bene questo compito.

  • Cosa ti aspetti da questa esperienza?

Mi aspetto una crescita come persona, grazie al confronto con gli altri e soprattutto con gli adulti, dai quali spero di imparare a relazionarmi con il mondo.

  • Hai già dei punti di riferimento che ti possono aiutare nel tuo ruolo?

Sinceramente no. Sono stato aiutato da alcuni docenti ma non ho scelto nessuno di questi come punto di riferimento.

  • 4 proposte concrete che intendi realizzare come rappresentante.

Principalmente realizzare assemblee e cercare di allargare le possibilità offerte dal Bertocchio.

Sono però una persona che non cerca per forza delle idee, ma se mi vengono in mente delle idee cerco di realizzarle il prima possibile.

  • Cosa pensi sia necessario migliorare della scuola?

A mio parere vi sarebbero molte cose da migliorare a livello strutturale come le classi inagibili o i bagni . Per quanto riguarda la didattica penso invece che il Bertacchi sia una scuola che “funziona” bene, quindi non cambierei nulla.

Hits: 93