Succede a scuola

Gli studenti del Bertacchi sul Corriere della Sera

“Quali sono i verbi che valgono, quali le azioni davvero importanti per i giovani di oggi?” Questa è stata la domanda a cui hanno dovuto rispondere gli alunni della 2CSUE partecipando al concorso indetto per la settima edizione di BookCity, celebre manifestazione letteraria milanese in programma dal 15 al 18 novembre 2018.

I giovani studenti hanno scelto un verbo per loro importante e hanno dovuto sintetizzarne il significato in massimo 100 caratteri, un’operazione per nulla semplice. Eppure, la bravura dei giovani è stata tale che la definizione del verbo “Lottare”, di Sara Mastromatteo, è stata pubblicata dal Corriere della Sera sull’inserto domenicale della “Lettura” lo scorso 11 novembre:

«Lottare. Sinonimo di “resistere”. Perché? Resistere è una lotta. Solo se riesci a resistere a una situazione, trovi la forza di superarla. Ognuno di noi, alla fine, è un lottatore». La definizione di un’altra alunna, Patrizia Pascu, della medesima classe ha invece vinto il concorso ed è stata stampata sugli stendardi della manifestazione. Si cosa trattava? Del verbo “Ascoltare”, ovvero: «Starsene in silenzio e prestare attenzione alle parole dell’altro».

Un’azione semplice, ma che in effetti sanno fare in pochi.

Hits: 141